venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il capo della polizia israeliana ribadisce le critiche contro il nuovo corpo armato

Tel Aviv, 4 apr (Prensa Latina) Il commissario della polizia israeliana, Kobi Shabtai, ha nuovamente criticato la creazione della Guardia nazionale, che sarà comandata dal ministro di estrema destra, Itamar Ben Gvir.

 

Ho espresso le mie riserve professionali e messo in guardia contro la creazione di una tale istituzione perché è una misura non necessaria, che danneggerebbe la sicurezza del paese, ha affermato Shabtai, in una dichiarazione pubblicata dal portale di notizie Aruth Sheva.

Lo scorso fine settimana la stampa ha rivelato stralci di una lettera del funzionario a Ben Gvir in cui mette in dubbio il piano, stimando che causerà il caos nell’applicazione della legge assumendo le funzioni che ha la polizia.

Questa domenica la coalizione di destra ha approvato la riduzione dell’1,5 per cento del bilancio di 83 agenzie governative, compresi i ministeri della Salute e dell’Istruzione, per finanziare il nuovo corpo militare.

Di fronte a un’ondata di proteste nel paese, il premier Benjamin Netanyahu è stato costretto la scorsa settimana a rinviare la discussione parlamentare di una riforma giudiziaria, decisione criticata da Ben Gvir, partner dell’alleanza, che ha minacciato di lasciare l’Esecutivo.

In cambio dell’appoggio del ministro, il capo del governo ha promesso di formare una Guardia Nazionale e di metterla sotto il suo controllo.

 

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE