venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Economie regionali sotto l’impatto di fattori esterni, dice Cepal

Santiago del Cile, 20 apr (Prensa Latina) La crescita del Prodotto Interno Lordo (Pil) regionale quest'anno risentirà negativamente del complicato scenario mondiale. Lo ha detto oggi la Commissione Economica per l'America Latina ed i Caraibi (Cepal).

 

In un comunicato diffuso dalla sua sede nella capitale cilena, l’organismo delle Nazioni Unite ha corretto al ribasso le proiezioni fatte lo scorso dicembre ed ha fissato l’aliquota generale all’1,2%.

A livello di subregioni, il paese più colpito sarà il Sud America, con un aumento del PIL di soli 0,6 punti percentuali, e la situazione più difficile sarà vissuta da Argentina, con un calo di meno due punti percentuali, e Cile, dove il risultato sarà meno di 0,3 unità.

Venezuela crescerà di cinque punti, seguito dal Paraguay con 4,1 e poi da Bolivia, Perù, Uruguay ed Ecuador, tutti con il 2%; Colombia crescerà dell’1,2 e Brasile registrerà lo 0,8.

L’area del Centro America e del Messico registrerà complessivamente un aumento del PIL di due punti, guidata da Panama e Repubblica Dominicana, con 4,6; mentre Haiti, afflitta da povertà ancestrale e grave instabilità politica e sociale, diminuirà dello 0,7%.

 

Ig/eam

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE