mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Attrezzature mediche in Siria non funzionano a causa del blocco

photo_2023-06-15_16-01-47
Damasco, 15 giu (Prensa Latina) Il direttore generale dell'ospedale universitario di Moassat, Essam Al-Amin, ha denunciato oggi l'effetto dannoso delle misure coercitive unilaterali imposte da Stati Uniti e Unione Europea ai servizi medici siriani nei centri di cura.

Nelle dichiarazioni a Prensa Latina dopo il suo incontro con l’ambasciatore dell’isola, Luís Mariano Fernández Rodríguez, il manager ha spiegato che vari dispositivi necessari per il trattamento di numerose malattie hanno smesso di funzionare a causa di queste sanzioni.
Oltre alle restrizioni imposte per importare forniture mediche, molte squadre hanno bisogno di pezzi di ricambio che le aziende straniere hanno paura di fornirci per paura di essere penalizzate, ha chiarito.
Al-Amin ha rivelato che in ospedale le apparecchiature TC e RM non funzionano perché mancano componenti che non vengono importati da mesi.
Ha definito le affermazioni dell’Occidente di revocare parzialmente le sanzioni dopo il terremoto come mera ipocrisia, dal momento che tutte le restrizioni sono le stesse.
Le autorità di Damasco affermano che le politiche di blocco e l’imposizione di misure economiche coercitive unilaterali hanno fatto parte delle cieche disposizioni coercitive dell’Occidente e dell’altra faccia del terrorismo che ha versato il sangue dei cittadini di questa nazione araba.

Ig/fm

#blocco #usa #ospedali #medicinali #salute #sanzioni #siria #ue

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE