mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Israele è accusato di aver negato le cure mediche ai prigionieri palestinesi

Palestinos-Presos
Ramallah, 18 lug (Prensa Latina) La Commissione per la Situazione dei Detenuti e degli Ex Detenuti ha accusato oggi Israele di violare sistematicamente i diritti dei prigionieri palestinesi negando le cure mediche di base a molti di loro, che soffrono di varie malattie.

Il Servizio Penitenziario (IPS) ignora le condizioni di salute dei detenuti, fatto che ha aggravato i disturbi ed i problemi di molti prigionieri, ha denunciato l’ente palestinese in un comunicato.
Come esempio, ha citato il caso di Thaer Dawas, che è rinchiuso nella prigione di Ramon, e soffre di problemi cardiaci e mancanza d’aria.
In diverse occasioni la commissione ha criticato il trattamento disumano dei palestinesi malati nelle carceri israeliane ed ha avvertito che una tale politica è una vera minaccia per la loro vita.
All’inizio dell’anno, l’ente ha accusato l’IPS di provocare una morte lenta ai detenuti malati.
Secondo il Centro Palestinese per gli Studi sui Prigionieri, dei 700 detenuti con problemi di salute nelle carceri israeliane, circa 160 soffrono di malattie croniche come cancro, insufficienza renale e cardiaca, atrofia muscolare ed arterie ostruite e diabete.
Lo scorso febbraio, la Società dei Prigionieri Palestinesi ha condannato un progetto volto a privare delle cure mediche le migliaia di connazionali detenuti in queste strutture.

Ig/ro

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE