martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Francia esclude il ritiro delle sue forze armate dal Niger

Parigi, 16 ago (Prensa Latina) Il governo francese ha escluso oggi il ritiro dei suoi militari presenti in Niger perché non riconosce le autorità di questo paese africano, dove un golpe ha deposto il presidente Mohamed Bazoum.

Il Ministero degli Affari Esteri ha precisato alla stampa che le forze francesi presenti rispondono ad una richiesta delle legittime autorità del paese, sulla base degli accordi firmati per la lotta al terrorismo.
Circa 1.500 soldati francesi sono in Niger nell’ambito dell’operazione Barkhane schierati nel Sahel, nonostante la giunta militare al potere dal 26 luglio ritenga indesiderabile la loro presenza.
Da allora le tensioni sono aumentate tra Parigi e Niamey, con reciproche accuse e denunce dell’interesse della Francia a mantenere il controllo di risorse strategiche come l’uranio e l’oro della sua ex colonia dell’Africa occidentale.
Il governo francese ha ribadito oggi di aver sospeso la sua cooperazione civile e militare dopo il golpe ed ha insistito sul fatto di ignorare le decisioni della giunta, che ha l’appoggio dei settori popolari, che chiedono la fine dell’ingerenza straniera e dello sfruttamento delle risorse nazionali.
All’inizio del mese, quasi 600 francesi sono stati evacuati dal Niger per via aerea.

Ig/wmr

#francia #golpe #niger #presenza militare straniera #Mohamed Bazoum

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE