venerdì 17 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Giunta nigerina ordina di espellere l’ambasciatore francese al più presto possibile

Niamey, 31 ago (Prensa Latina) La giunta governativa del Niger ha revocato l'immunità diplomatica all'ambasciatore francese e ne ha ordinato l'immediata espulsione, in un nuovo capitolo di tensioni tra i due paesi.

Dopo la espulsione del presidente nigeriano Mohamed Bazoum il 26 luglio, i rapporti tra l’ex metropoli e la sua ex colonia africana sono in forte pendenza verso un profondo abisso.
Francia, che non riconosce le autorità nigerine, è favorevole all’intervento militare della Commissione Economica per gli Stati dell’Africa Occidentale (ECOWAS) per ripristinare Bazoum ed ha rifiutato di ritirare il suo ambasciatore dopo che la giunta militare ha interrotto le relazioni diplomatiche all’inizio di questo mese.
Venerdì scorso le autorità nigerine hanno concesso all’ambasciatore francese qui presente, Sylvain Itte, ed ai suoi parenti un termine di 48 ore, scaduto lunedì scorso, per lasciare il paese, ma il diplomatico è rimasto nella sua residenza.
La nuova situazione franco-nigerina aumenta le tensioni nella regione e fungerebbe da innesco per il previsto intervento militare dell’ECOWAS, che a sua volta potrebbe portare alla partecipazione delle forze del Mali e del Burkina Faso a favore della giunta militare.
In Niger, così come in Burkina Faso e Mali, ci sono governi militari apertamente contrari alla presenza francese nei loro territori; tutti sono stati accolti con sostegno dalle popolazioni di questi paesi.

Ig/msl

 

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE