mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Egitto rifiuta lo spostamento dei palestinesi e l’assedio dei civili

Sameh-Shoukry
Il Cairo, 14 nov (Prensa Latina) Il ministro degli Esteri egiziano, Sameh Shoukry, ha respinto oggi lo sfollamento forzato della popolazione palestinese della Striscia di Gaza ed ha considerato un crimine di guerra il rifiuto deliberato degli aiuti umanitari e l'assedio dei civili.

Il ministro degli Esteri ha definito irresponsabili e contrarie al diritto internazionale le parole del ministro delle Finanze israeliano, Bezalel Smotrich, che ha chiesto la “migrazione volontaria” degli abitanti dell’enclave.
Qualsiasi tentativo di giustificare lo spostamento dei palestinesi da Gaza è totalmente respinto dall’Egitto e dal mondo, ha affermato Shoukry, sottolineando che l’esodo interno in questo territorio è il risultato degli attacchi, dell’assedio e della carestia provocati da Israele.
Allo stesso modo, ha ratificato il sostegno de Il Cairo ai “diritti legittimi ed inalienabili del popolo palestinese, compreso il diritto di rimanere nella propria terra e di stabilire il proprio stato indipendente, vitale e contiguo, con i confini del 1967 e con Gerusalemme Orientale come capitale”.
Il capo della diplomazia egiziana ha esortato “coloro che affermano di essere preoccupati per la situazione umanitaria a Gaza” a lavorare per fermare le operazioni militari che hanno portato alla morte di civili, soprattutto donne e bambini.

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE