martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

I popoli arabi e islamici alzano la voce a favore della Palestina

Beirut, 8 dic (Prensa Latina) Con striscioni, bandiere e simboli della resistenza palestinese, i popoli arabi ed islamici hanno alzato oggi la loro voce in solidarietà con Gaza dopo più di 60 giorni di assedio e persistente aggressione israeliana.

Nella città meridionale di Saida, i libanesi convocati dall’Associazione degli studiosi musulmani e dalla Lega degli Ulema hanno svolto una manifestazione a sostegno del popolo palestinese e per denunciare i crimini di Tel Aviv.
Sotto il titolo “L’America (Stati Uniti) è il capo dell’aggressione”, i cittadini giordani hanno chiesto la fine del genocidio nella Striscia in una marcia popolare vicino all’ambasciata statunitense nella capitale Amman.
I governatorati di Sana’a, Hajjah, Al-Bayda, Al-Jawf e Al-Mahwit nello Yemen hanno assistito a manifestazioni dopo la tradizionale preghiera del venerdì, con lo slogan “Continuiamo a sostenere Gaza e siamo pronti a tutte le opzioni”.
Secondo il canale panarabo Al Mayadeen, le mobilitazioni hanno messo in luce le operazioni delle Forze Armate della Resistenza nello Yemen a sostegno della lotta del popolo palestinese.
In questo contesto, in Bahrein si sono riuniti davanti alla moschea dell’Imam Sadiq, a Duraz, per esprimere la loro solidarietà al coraggio della popolazione di Gaza.
Da parte loro, gli abitanti del Qatar hanno protestato nel cortile della moschea dell’Imam Muhammad bin Abdul Wahab a Doha per condannare i massacri dell’occupazione israeliana nell’enclave costiera.
Dall’Iran, marce in diverse province, inclusa quella di Semnan nel nord, hanno ribadito la solidarietà al popolo della Striscia ed alla resistenza palestinese.

Ig/yma

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE