venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Le forze politiche libanesi e palestinesi salutano il leader di Hamas

Beirut, 4 gen (Prensa Latina) Il capo dell'Ufficio Politico del movimento Hamas, Ismail Haniyeh, ha confermato oggi che l'assassinio del comandante Saleh Al-Arouri in questa capitale costituisce la prova della mentalità e dell'approccio sanguinario israeliano, che dura da decenni.

In un audio inviato nei funerali del martire Al-Arouri e dei suoi compagni a Beirut, il leader ha sottolineato che questo massacro è una testimonianza della criminalità di Tel Aviv, come quello commesso a Sabra e Shatila nel 1982.
Haniyeh ha sottolineato che Palestina e Libano inviano uomini forti in tutti i campi e in tutte le direzioni della battaglia contro il regime sionista.
In questo senso, ha sottolineato che Al-Arouri aveva la fiducia ed alzava la bandiera come leader del movimento Hamas ed era a capo della resistenza in Cisgiordania.
Il capo politico di Hamas ha confermato che il nemico israeliano non è riuscito a colpire lo spirito di resistenza e ad imporre le sue condizioni al tavolo dei negoziati.
Da parte sua, il rappresentante di Hamas in Libano, Ahmed Abdel Hadi, ha dichiarato che Tel Aviv si illude se crede che con il suo tradimento può indebolire la resistenza. A sua volta, il capo delle relazioni palestinesi di Hezbollah, Hassan Hoballah, ha sottolineato che la politica di occupazione attraverso gli omicidi ha aumentato la forza, la ferocia e la determinazione della resistenza.
Martedì pomeriggio un aereo militare israeliano ha bombardato un edificio nella zona di Al-Dahiya, un sobborgo meridionale di Beirut con tre missili, uccidendo Al-Arouri ed i suoi compagni.

Ig/yma

#Saleh Al-Arouri #funerale #Hamas #israele #libano #palestina #resistenza #omicidio

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE