giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Libano mette in guardia sullo spionaggio israeliano tramite telefonate

BANDERA-HIZBULAH
Beirut, 10 gen (Prensa Latina) La Resistenza libanese (Hezbollah) ha lanciato oggi l'allarme contro il tentativo israeliano di raccogliere informazioni sul movimento e sulla posizione dei suoi combattenti attraverso lo spionaggio con mezzi alternativi come le telefonate.

In un comunicato, Hezbollah ha denunciato che le forze israeliane ricorrono a contattare alcune famiglie dei villaggi del sud utilizzando numeri di telefono che sembrano libanesi per conoscere l’ubicazione e le condizioni di alcune case.
Allo stesso tempo, ha indicato che Tel Aviv sta cercando alternative per ottenere informazioni dopo aver perso gran parte dell’efficacia dei dispositivi di spionaggio installati nelle sue zone di frontiera dopo l’attacco e la distruzione da parte della Resistenza.
In questo contesto, ha sottolineato che il nemico si presenta come molteplici personaggi: stazioni di polizia appartenenti alle Forze di Sicurezza Interna nelle regioni meridionali, centri di Sicurezza Generale ed agenzie di soccorso.
Come rivelato, l’uomo che chiama parla con un forte accento libanese, cercando di ottenere informazioni sui suoi parenti e su dove si trovino, con il pretesto di dimostrare preoccupazione e cercare di fornire assistenza.
La Resistenza ha chiarito che Israele approfitta di questi dati per confermare la presenza dei combattenti in alcune delle case che intende attaccare.
Di fronte a questo evento, Hezbollah ha invitato i libanesi, soprattutto quelli del sud, a non rispondere agli appelli con domande relative all’ambiente ed alla circolazione delle persone al suo interno, ed a prendere l’iniziativa di interrompere le comunicazioni e di avvisare immediatamente le autorità interessate.

Ig/yma

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE