domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Manifestazioni arabe ed islamiche in solidarietà con Gaza

Beirut, 19 gen (Prensa Latina) Cittadini del Libano, Yemen, Giordania, Iran e Bahrein hanno espresso oggi la loro solidarietà alla popolazione della Striscia di Gaza, dopo più di 100 giorni di crimini e di assedio israeliano.

A Beirut, i libanesi hanno organizzato una manifestazione a sostegno della Palestina davanti al consolato sudafricano per denunciare l’aggressione sionista a Gaza.
I partecipanti hanno sostenuto posizioni coraggiose che chiedono che Tel Aviv sia ritenuta responsabile e di prendere posizione, come ha fatto Sudafrica, che ha citato in giudizio Israele per il suo genocidio contro i palestinesi.
Con lo slogan “Decisi con Palestina… gli Stati Uniti sono la madre del terrorismo”, gli yemeniti hanno svolto diverse manifestazioni a sostegno del popolo palestinese e in condanna dell’aggressione americano-britannica contro il paese.
Attraverso una dichiarazione del corteo del governatorato di Saada nel nord, i residenti hanno riaffermato che gli attacchi imperialisti non impediranno il sostegno yemenita a Gaza.
In questo contesto, migliaia di giordani hanno preso parte a marce di sostegno ad Amman ed in tutto il Regno, in solidarietà con la resistenza palestinese ed il popolo della Striscia.
Secondo il canale panarabo Al Mayadeen, i partecipanti hanno chiesto la fine delle doppie morali e della necessità di perseguire l’occupazione per i massacri contro il popolo palestinese ed hanno condannato il genocidio nell’enclave costiera.
Gli iraniani hanno innalzato striscioni e bandiere palestinesi e scandito slogan reclamando alla comunità internazionale di porre fine alla brutalità israeliana nella Striscia.
Nella città di Qom, gli studenti della religiosa Hauza hanno tenuto una veglia per denunciare il silenzio delle organizzazioni per i diritti umani di fronte al peggioramento della situazione umanitaria a Gaza.
Da parte loro, il popolo del Bahrein continua il movimento popolare per condannare l’accordo di normalizzazione con Tel Aviv.
I cittadini hanno manifestato nella zona di Diraz, ad ovest della capitale, a sostegno di Gaza e contro l’aggressione sionista.
A questo proposito, i manifestanti del Bahrein hanno reclamato l’immediata espulsione dell’ambasciatore dell’occupazione del paese e la cancellazione del trattato di normalizzazione.

Ig/yma

 

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE