domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Ribadiscono che il Golan tornerà sotto la sovranità siriana

Damasco, 16 feb (Prensa Latina) Il governatore della provincia di Quneitra, Moataz Jamran, ha affermato oggi che il Golan era e continuerà ad essere arabo siriano, non importa per quanto durerà l'occupazione israeliana di questo territorio invaso da Israele nel 1967.

Il Golan è parte integrante della sovranità nazionale siriana ed i suoi abitanti si afferrano alla propria identità nonostante tutte le pratiche razziste sioniste volte a giudaizzarlo e ad annetterlo, ha detto il funzionario in un incontro tenutosi in occasione del quarantaduesimo anniversario dello sciopero generale dichiarato dagli abitanti contro Israele.
In un discorso registrato e proiettato durante l’incontro, il dignitario Hassan Fakhr al-Din, ha ratificato da Majdal Shams, la più grande città siriana occupata, il suo legame all’identità arabo-siriana ed alla sua appartenenza alla sua patria.
La nostra posizione non è cambiata e non cambierà, e la nostra lealtà rimarrà alla Siria, al suo popolo ed al suo esercito, ha assicurato.
Da parte sua, il segretario provinciale del partito Baath al governo, Khaled Abaza, ha dichiarato che gli abitanti del Golan rimarranno saldi e resisteranno finché tutti i piani dell’occupante non saranno frustrati.
Israele occupò il Golan dopo la cosiddetta Guerra dei Sei Giorni nel 1967, e incorporò questo territorio nel suo sistema legale nel 1981, fatto respinto dalla comunità internazionale.

Ig/fm

#Golan #sciopero #siria #israele #occupazione #Guerra dei Sei Giorni

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE