sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Solo meno della metà delle spedizioni umanitarie raggiunge il nord di Gaza

Nazioni Unite, 20 mar (Prensa Latina) Meno della metà delle spedizioni di aiuti nel nord di Gaza hanno raggiunto la loro destinazione nel corso di questo mese, ha avvertito oggi l'Ufficio delle Nazioni Unite per il Coordinamento degli Affari Umanitari (OCHA).

L’ultimo aggiornamento di questa organizzazione sulle sue operazioni nella Striscia assicura che 11 delle 24 missioni sono riuscite ad arrivare nel nord, mentre le altre sono state proibite o rinviate.
Secondo l’OCHA, le missioni agevolate riguardavano principalmente la distribuzione di cibo, valutazioni nutrizionali e sanitarie e la consegna di forniture agli ospedali.
Questa situazione, ha ribadito l’Ufficio, conferma come le limitazioni all’accesso umanitario incidano gravemente sulla fornitura tempestiva di assistenza salvavita, in particolare a centinaia di migliaia di persone nel nord dell’enclave.
Allo stesso tempo, le autorità israeliane hanno concesso l’accesso a tre delle quattro missioni di soccorso nelle aree a sud di Wadi Gaza, aggiunge inoltre il rapporto.
Le statistiche assicurano che 78 delle 103 missioni hanno raggiunto quella zona situata vicino al nord, 15 di queste sono state negate e 10 rinviate o ritirate.
Da parte sua, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi ha stimato che in media, 159 camion di aiuti al giorno sono entrati nella Striscia di Gaza durante il mese, molto al di sotto dei 300 che secondo le Nazioni Unite sono necessari ogni giorno.
Nel frattempo, i dati sul campo stimano che il conflitto abbia già causato la morte di quasi 32.000 abitanti di Gaza e il ferimento di 74.096 persone.

Ig/ebr

#Gaza #ONU #israele #palestina #genocidio #aiuti umanitari #cessate il fuoco

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE