martedì 28 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Polonia invia una nota di protesta a Israele per l’attacco al convoglio della ONG WCK

Varsavia, 5 apr (Prensa Latina) Le autorità polacche hanno riferito oggi della consegna di una nota di protesta all'ambasciatore israeliano a Varsavia, Yacob Livne, per il bombardamento di un convoglio della ONG World Central Kitchen (WCK).

L’incontro con il rappresentante di Tel Aviv a Varsavia rientra nella condanna del paese europeo per l’attentato di inizio settimana in cui sono morti sette operatori umanitari, tra cui un cittadino polacco.
Il governo ha annunciato pochi giorni fa la convocazione di Livne per l’attentato ed ha avvertito che questo incidente potrebbe mettere in pericolo le relazioni tra Polonia e Israele.
Il portavoce del Ministero degli Esteri, Pawel Wronski, ha riferito che il viceministro Andrzej Szejna ha avuto un colloquio “molto decisivo” con l’ambasciatore, che si è scusato per l’attentato, considerato da Varsavia “un evento senza precedenti”.
Secondo l’agenzia di stampa PAP, Wronski ha sottolineato che le autorità del paese vogliono l’intervento della procura della città di Przemysl, luogo di origine della persona assassinata, nel procedimento penale contro i militari israeliani responsabili dell’attentato per aver violato un articolo del Codice del Tribunale Penale polacco riguardante l’omicidio, con uso di esplosivi.
Oltre a ciò, il portavoce della diplomazia polacca ha sottolineato che Varsavia chiede un risarcimento per le vittime dell’attacco al convoglio umanitario nella Striscia di Gaza, in particolare per il cittadino polacco e la sua famiglia.

Ig/dgh

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE