martedì 28 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

L’attacco al consolato iraniano in Siria non resterà impunito

Teheran, 10 apr (Prensa Latina) Il leader della Rivoluzione Islamica, l'Ayatollah Ali Khamenei, ha affermato oggi che il bombardamento del consolato in Siria da parte del regime sionista costituisce un attacco al territorio iraniano e non rimarrà impunito.

Nelle dichiarazioni rilasciate al Grande Oratorio, l’Ayatollah Ali Khamenei si è congratulato con il popolo iraniano per la festa dell’Eid al-Fitr, un rito religioso che commemora la fine del mese sacro del Ramadan.
Riferendosi al recente attacco israeliano alla sezione consolare dell’ambasciata iraniana a Damasco, il leader della Rivoluzione islamica ha affermato che il regime sionista ha aggiunto un altro errore.
A questo proposito, sottolinea Ali Khamenei ha ricordato che consolati ed ambasciate sono territorio del paese a cui appartengono, quindi quando il regime sionista attacca, è come se avesse agito contro la nazione iraniana e per ciò deve essere punito. Irna sottolinea inoltre che l’Ayatollah Ali Khamenei ha denunciato i crimini commessi da Israele negli ultimi sei mesi nella Striscia di Gaza, ed ha sottolineato che durante questo mese di Ramadan non solo non ha smesso di uccidere donne, bambini e persone indifese, ma ha addirittura intensificato questi attacchi, con le potenze occidentali che fanno finta di niente.

Ig/fvt

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE