martedì 28 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Primo giorno del processo penale contro Trump: si cercato i giurati

Oltre la metà del primo gruppo di 96 potenziali giurati è stata rifiutata dal giudice Juan Merchan all'inizio del processo penale a New York contro l'ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

I potenziali giurati sono stati rifiutati dopo aver affermato che non potevano essere imparziali durante il processo. Almeno 50 di loro hanno risposto che gli sarebbe stato vietato di far parte del panel a causa dei loro pregiudizi.
La selezione, che può durare diversi giorni, si concluderà con la scelta dei 12 giurati e dei sei sostituti.
È anche stato stabilito che Karen McDougal, un’attrice e modella che affermava di aver avuto una relazione con Trump, potrà offrire la sua testimonianza.
Inoltre, i pubblici ministeri potranno presentare come prove gli articoli del National Enquirer, critici nei confronti degli oppositori di Trump.
Allo stesso tempo, i pubblici ministeri hanno chiesto al giudice di sanzionare Trump e multarlo per aver violato un ordine di silenzio che gli proibiva di parlare dei testimoni del caso, dell’ufficio del procuratore distrettuale o del personale del tribunale. Merchan ha programmato un’udienza sulla mozione per martedì prossimo.
Lunedì, dopo aver lasciato la corte, Trump ha ripetutamente suggerito che il giudice Merchan gli avrebbe impedito di partecipare alla cerimonia di diploma di scuola superiore di suo figlio a maggio. “Sembra che il giudice non mi lascerà andare alla laurea di mio figlio”, ha espresso in tono lamentoso.
Di fatto, però, il magistrato non si è ancora pronunciato sulla richiesta dell’ex presidente di essere esonerato dal tribunale per poter presenziare alla cerimonia al liceo di suo figlio Barron Trump.
In genere, gli imputati penali, come in questo caso, devono presenziare al procedimento di persona.
“Il tuo cliente è un imputato criminale”, ha detto Merchan a Blanche, avvocato di Trump, “deve essere presente.”
In precedenza, a un certo punto della sessione, il pubblico ministero Chris Conroy aveva osservato: “Crediamo che sia importante che la corte ricordi al signor Trump che è un imputato penale e che, come tutti gli imputati penali, è soggetto a supervisione giudiziaria”.
Nel processo penale appena iniziato, Trump è accusato di 34 capi di imputazione relativi alla falsificazione di documenti aziendali per cercare di nascondere la sua relazione del 2016 con l’attrice di film per adulti, Stormy Daniels.
Gli altri tre processi penali di Trump (quelli di Washington, Florida e Georgia) restano con il freno tirato, e per circa sei settimane gli elettori statunitensi dovranno vedere come l’eventuale candidato repubblicano alle presidenziali degli Stati Uniti trascorrerà il suo tempo più nei tribunali che in campagna elettorale.
Con l’inizio di questo processo penale, Trump è diventato il primo ex presidente nella storia degli Stati Uniti a finire sul banco degli imputati per accuse penali.

Deisy Francis Mexidor, corrispondente di Prensa Latina negli Stati Uniti

 

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE