sabato 18 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

l sistema sanitario di Gaza è a poche ore dal collasso totale

Ramallah, 13 mag (Prensa Latina) Mancano poche ore al collasso totale del sistema sanitario nella Striscia di Gaza a causa degli attacchi israeliani e della chiusura della frontiera, hanno avvertito oggi le autorità sanitarie del territorio.

Un breve comunicato ha evidenziato la crisi dovuta alla mancanza di carburante dovuta al blocco, soprattutto al valico di Rafah, che da sette mesi rappresenta l’unico ingresso di prodotti vitali per l’enclave costiera.
L’esercito israeliano ha chiuso il valico di Kerem Shalom sul triplo confine nove giorni fa, e ore dopo ha occupato il lato palestinese del vicino valico di Rafah come parte delle sue operazioni militari contro l’omonima città.
Secondo le autorità palestinesi, da allora nessun aiuto è entrato nel territorio attraverso questa zona, nonostante i camion siano carichi di prodotti di vitale importanza dalla parte egiziana.
La scorsa settimana, la direttrice esecutiva del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, Catherine Russell, ha avvertito che l’intensificazione delle operazioni militari israeliane nel sud di Gaza e la conseguente chiusura del valico di frontiera di Rafah minacciano la vita di milioni di palestinesi, soprattutto bambini.
“La situazione è grave, se i valichi di Kerem Shalom e Rafah non verranno riaperti per l’invio di carburante ed aiuti umanitari, le conseguenze si faranno sentire quasi immediatamente”, ha avvertito.
La funzionaria ha sottolineato l’importanza che il carburante entri in questo territorio per trasportare forniture salvavita, come medicinali, cure per la malnutrizione, tende e condutture dell’acqua.

Ig/rob

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE