sabato 18 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba avverte che le conseguenze dell’offensiva israeliana a Rafah saranno terribili

L'Avana, 14 mag (Prensa Latina) Il ministro delle Relazioni Internazionali di Cuba, Bruno Rodríguez, ha avvertito oggi che con l'incursione militare a Rafah, Israele aumenta gli atti di genocidio contro il popolo palestinese.

Rodríguez ha denunciato sul social network Twitter che questo crimine, perpetrato dalle forze israeliane, è possibile solo grazie alla complicità ed al sostegno militare e logistico del governo degli Stati Uniti.
Il capo della diplomazia cubana ha sottolineato che la creazione dello Stato di Palestina è l’unica soluzione giusta e duratura di questo conflitto.
Martedì scorso, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (UNRWA) ha avvertito che quasi 450.000 persone hanno lasciato Rafah nell’ultima settimana “fuggendo ovunque possano, anche verso le macerie e le dune di sabbia”.
Nove giorni fa, le truppe israeliane hanno occupato l’omonimo valico di frontiera, che negli ultimi sette mesi ha rappresentato l’unica porta di accesso a Gaza per cibo, medicine e carburante.
L’esercito ha poi tagliato in due la città nell’ambito della sua offensiva contro Hamas, tra le dure critiche internazionali per i timori di un massacro su larga scala tra la popolazione civile.

Ig/mks

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE