venerdì 12 Luglio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Nel sesto giorno di campagna elettorale, in Venezuela regna la pace

Caracas, 9 lug (Prensa Latina) La campagna elettorale verso le elezioni presidenziali del 28 luglio è giunta oggi al suo sesto giorno in Venezuela, con la particolarità di avanzare in pace e tranquillità, anche se minacciati da settori estremisti che vorrebbero scatenare la violenza.

Forse l’evento più significativo finora è stato l’annuncio fatto ieri da quattro sindaci dell’opposizione, che si sono dichiarati indipendenti da qualsiasi partito politico e hanno espresso il loro sostegno al candidato ufficiale Nicolás Maduro, quando cercherà la rielezione ed il terzo mandato consecutivo.
In una riunione convocata dal Comando Nazionale della Campagna Venezuelana Nuestra Siglo XXI, presso l’Hotel Meliá Caracas, i sindaci, due dei quali presenti all’incontro, hanno annunciato la loro “decisione libera e responsabile” di sostenere il capo dello stato, e lo hanno affermato anche attraverso un comunicato.
I funzionari hanno deciso di “fare un passo avanti per proteggere la popolazione che ha creduto alla nostra proposta di governare i destini del paese”.
“Denunciamo e respingiamo ogni tentativo di ritornare alle inutili diatribe e alla violenza come strumento per ottenere posizioni politiche e di potere”, sottolineano nel testo.
“Andiamo con Maduro per un futuro migliore e sicuro!”, hanno affermato.
Hanno sottolineato che ciò che conta è un Venezuela di pace, unità e consenso, che riaffermi ciò che il Capo dello Stato ha proposto per prendersi cura del paese.
Sia Maduro che gli altri candidati hanno continuato la loro campagna di proselitismo in tutto il paese, dove in generale prevalgono le norme stabilite dal Consiglio Elettorale Nazionale, in conformità con il Regolamento dei Processi Elettorali.
Lo scenario più conflittuale, senza dubbio, si esprime attraverso i social network e le piattaforme digitali.
In questo contesto, la denuncia da parte dai paramilitari colombiani di nuovi piani dell’estrema destra venezuelana volti a generare violenza, attaccare il sistema elettrico ed attentare alla vita del presidente, ha aumentato gli allarmi sulle reali intenzioni di questo settore.

Ig/jcd

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE