Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Diaz-Canel: la Helms-Burton non fermerà la marcia dei cubani

L'Avana, 3 mag (Prensa Latina) Il presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel, ha affermato oggi che la legge Helms-Burton non fermerà la marcia dei cubani, a dispetto del suo proposito di ostacolare lo sviluppo dell'isola ed attaccare la sua sovranità. 

 
Attraverso il suo account nella rete sociale Twitter, il mandatario ha segnalato che il principale obiettivo degli Stati Uniti, applicandola, è asfissiare economicamente la maggiore delle Antille, “attaccare alla sovranità dei paesi terzi, e distruggere la Rivoluzione cubana”. 
 
In reiterate occasioni, L'Avana ha denunciato l'incremento dell'ostilità di Washington contro nazioni latinoamericane e l'imposizione di nuove sanzioni all'isola. 
 
Il governo cubano ripudia tali azioni e le considera un chiaro avanzamento verso un confronto, utilizzando come punta di lancia la recrudescenza del bloqueo economico, commerciale e finanziario imposto da quasi sei decadi. 
 
Il 17 aprile scorso, l'amministrazione di Donald Trump ha rinforzato il bloqueo con l'attivazione del Titolo III della Legge Helms-Burton (in vigore da ieri), col quale vuole asfissiare economicamente Cuba per un cambiamento di regime. 
 
Inoltre, ha informato che aumenterà le restrizioni ai viaggi degli statunitensi a Cuba e limiterà gli invii che mandano i cubani residenti negli USA ai loro parenti. 
 
Ig/ihr