Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

L’esplosione di due mine uccide 5 civili in Siria

Damasco, 9 set (Prensa Latina) L'esplosione di due mine nella Siria centrale e orientale ha ucciso cinque persone, tra cui tre bambini, mentre altre quattro sono rimaste ferite, secondo quanto riportato oggi dai media locali.

 

 

Il primo incidente è avvenuto nei pressi di Palmira, nella provincia orientale di Homs, dove un uomo, insieme alla moglie e alla figlia minore, è morto, mentre un altro dei suoi bambini è rimasto gravemente ferito, dall'esplosione di una mina, piazzata dall’organizzazione terrorista dell’Isis, quando occupò la regione.

 

In un'esplosione simile nella città di Mayadeen, nella provincia orientale di Deir Ezzor, sono rimasti uccisi due fratellini, mentre la madre e un altro fratello sono rimasti feriti.

 

Come spiegato dal capo della polizia di Mayadeen, generale Muhammad Ammar Talab, l'ordigno è esploso in una fattoria adiacente a una casa.

 

I radicali hanno piazzato bombe e mine nelle strade, nelle case e nei terreni agricoli nel tentativo di fermare l'avanzata dell'esercito siriano, e l'esplosione di questi ordigni provoca decine di morti tra i civili sfollati che tornano alle proprie abitazioni.

 

L'esercito siriano, con il sostegno della Russia e di altre nazioni amiche, svolge lavori di tracciamento e sminamento nelle aree liberate al fine di garantire il ritorno alla normalità.

 

Ig/fm