Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Russia respinge le accuse infondate del ministro colombiano

Bogotá, 4 feb (Prensa Latina) L'ambasciata russa in Colombia ha affermato oggi di prendere atto con perplessità dei continui tentativi di accusare senza fondamento Mosca di presunte "interferenze negli affari interni della Colombia".

 

Attraverso un comunicato, ha affermato che "purtroppo in questo si è distinto nuovamente il ministro della Difesa, sig. Diego Molano, che (ieri) il 3 febbraio di quest'anno nella sua instancabile ricerca di nemici fittizi, citando ancora dati di intelligence senza nessuna verifica".

 

"Ha parlato dell’intervento straniero al confine con lo stato vicino, che sarebbe stato effettuato con il supporto e l'assistenza tecnica, anche della Russia", aggiunge la nota.

 

Ha definito "irresponsabili" le dichiarazioni del membro del Gabinetto del Governo, che "sembrano ancora più inadeguate in vista dell'incontro tra il presidente Iván Duque ed i capi delle missioni diplomatiche accreditate tenutosi lo stesso giorno".

 

In tale incontro, sottolinea il testo della legazione russa, il presidente colombiano si è espresso per lo sviluppo dei legami amichevoli tra Bogotà e il mondo esterno.

 

Inoltre, in a breve colloquio con l'ambasciatore russo della vicepresidentessa e cancelliera, Marta Lucía Ramírez, si è sostenuto lo sviluppo della cooperazione, anche nel contesto della prossima partenza per Mosca del nuovo ambasciatore della Colombia in Russia, appena nominato, ha aggiunto la nota.

 

Duque ha detto oggi che parlerà con la rappresentanza diplomatica della Russia nel suo paese, dopo le accuse mosse da Molano contro Mosca e la risposta di questa ambasciata.

 

Ig/otf