Articles

Il settore privato a Cuba potrà partecipare al commercio estero

Il settore privato a Cuba potrà partecipare direttamente alle attività di commercio estero, anche se in modo selettivo e sotto la supervisione del Ministero del Commercio Estero e degli Investimenti Stranieri (Mincex), hanno riferito oggi le autorità del ministero.

La prima vice ministra del portafoglio, Ana Teresita González, ha chiarito nel programma televisivo Mesa Redonda che viene mantenuto il monopolio statale sul commercio estero, che include l'istituzione di regolamenti per la sua esecuzione.

Tuttavia, il governo ha deciso di autorizzare alcuni attori economici non statali a svolgere direttamente questo tipo di attività, per la cui selezione terranno conto di vari aspetti.

Ha menzionato tra gli elementi per l'analisi che si tratta di entità che producono beni e servizi con possibilità di esportazione, ma dove effettuare vendite senza intermediari può facilitarne l'esecuzione.

Ha fatto l'esempio delle piccole e medie società di servizi informatici, dove l'esperienza dovrebbe iniziare.

Valuteranno anche i casi di privati che devono importare, ma solo dove porta a contratti vantaggiosi che consentono di ottenere prezzi migliori per la successiva vendita alla popolazione.

Ha specificato, tuttavia, che sarà possibile importare solo materie prime, attrezzature e altri prodotti essenziali per il raggiungimento dello scopo aziendale per il quale queste organizzazioni sono state create.

Ha ricordato che attualmente un gruppo di lavoro presieduto dal Mincex sta effettuando le relative valutazioni, per presentare a settembre all'approvazione le prime società private alle quali sarà autorizzato direttamente il commercio estero.

Ha sottolineato che poiché è stata consentita la partecipazione del settore non statale alle importazioni ed alle esportazioni, attraverso un ente statale, sono stati firmati 14.362 contratti, di cui 252 corrispondono a esportazioni per un valore di 21,4 milioni di dollari.

Karina Marron Gonzalez, giornalista di Prensa Latina