Articles

I venezuelani respingono il proselitismo esercitato del leader oppositore dagli Stati Uniti

Caracas, 22 feb (Prensa Latina) La presidentessa dell’Assemblea Nazionale Costituente (ANC), Delcy Rodriguez, ha esortato oggi il leader oppositore Julio Borges a fare la sua campagna politica in Venezuela e l’ha criticato per esercitare proselitismo dagli Stati Uniti.

Nel suo account sul social network Twitter, l'ex ministra degli Esteri ha qualificato come vigliaccheria estrema le minacce proferite da Borges, nella suddetta piattaforma digitale, contro il presidente Nicolas Maduro e le sue intenzioni di sviluppare le elezioni generali venezuelani al tempo stesso che le elezioni presidenziali  il 22 aprile .

Attraverso un tweet, il leader oppositore ha detto che il mandatario “sta uccidendosi” con la proposta della pluri- elezione. “Ha i suoi giorni contati,” ha aggiunto.

“Il  Sr. @JulioBorges nella sua vigliaccheria estrema minaccia al Presidente della Repubblica @NicolasMaduro / Lo sfido a che ritorni in Venezuela e desista da nascondersi in pantaloni imperiali. Venga a fare politica in Venezuela,” ha risposto la presidentessa del potere plenipotenziario nella rete sociale.

Dopo aver respinto la firma dell'Accordo di Coesistenza Democratica di Venezuela, risultante dagli incontri politici tra il governo e l’opposizione nella Repubblica Dominicana, il deputato dal Primo Giustizia all'Assemblea Nazionale per oltraggio alla Corte, Julio Borges, attualmente rimane in un tour internazionale in cerca di supporto per raggiungere l'intervento militare nel paese sudamericano, hanno sottolineato gli analisti.

omr/lrd