Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Le due Coree ritireranno le armi dalla zona di sicurezza congiunta

Seul, 22 ott (Prensa Latina) Le due Coree ed il Comando delle Nazioni Congiunte (UNC, per le sue sigle in inglese) hanno deciso di ritirare le armi e le garitte di guardia dell'Area di Sicurezza Congiunta (JSA) nella Zona Smilitarizzata (DMZ). 

 
Il Ministero di Difesa di Seul ha sottolineato che questa decisione fa parte dei risultati del secondo incontro dei dialoghi trilaterali che si sono svolti questo lunedì nella Casa della Libertà, nel villaggio della tregua di Panmunjom. 
 
Nell'appuntamento, le due Coree hanno concordato il disarmo del JSA in virtù dell'accordo militare dei loro capi della Difesa, firmato in settembre scorso a Pyongyang, durante il terzo incontro tra il presidente sudcoreano, Moon Jae-in, ed il presidente nordcoreano, Kim Jong-un. 
 
Inoltre, hanno deciso di prendere delle misure per ritirare le armi e le garitte militari di quell'area il 25 ottobre, e nei due prossimi giorni, le tre parti realizzeranno una verifica congiunta. 
 
Il Ministero della Difesa sudcoreano, citato dall'agenzia di notizie Yonhap, ha puntualizzato che le tre parti hanno anche “confermato e valutato la finalizzazione ufficiale delle operazioni di sminamento”. Hanno promesso “sforzi continui per compiere l'obiettivo di disarmo del JSA senza nessun problema”, ha aggiunto. 
 
I due paesi che condividono la penisola della Corea hanno concluso la settimana scorsa, i 20 giorni di operazioni di sminamento. 
 
Gli Eserciti delle due Coree hanno deciso di celebrare dialoghi a livello dei generali, venerdì, a Tongilgak, a Panmunjom, per discutere l'implementazione del loro recente accordo militare. 
 
Ig/otf