Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Maduro assicura portare Venezuela verso il cammino della prosperità

Caracas, 10 gen (Prensa Latina) Il capo di Stato del Venezuela, Nicolas Maduro, ha assicurato durante il suo giuramento presidenziale dinanzi la Corte Suprema di Giustizia (CSG), che porterà il paese verso il cammino della prosperità sociale ed economica. 

 
Nella presa di possesso per il periodo costituzionale 2019-2025, il mandatario ha giurato di compiere i precetti della Magna Carta di difendere l'indipendenza e l’integrità della Patria. 
 
“Giuro a nome del popolo del Venezuela, per i nostri antenati ed il gran capo tribù indiano Guicaipuro, per il “Negro Primero” ed il nostro popoli afrodiscendenti, per il Libertador Simon Bolivar, per i liberatori dell'America, per il lascito del comandante Hugo Chavez, per i bambini del paese, che non riposerò il mio braccio e neanche la mia anima, e che compierò e farò compiere tutti i precetti della Costituzione per cercare di difendere l'indipendenza e l’integrità assoluta della Patria”, ha affermato. 
 
In questo senso, ha ratificato di essere pronto a guidare le redini del territorio nazionale e così combattere le pretese del Governo degli Stati Uniti e dei suoi alleati di trasformare l'atto di presa di possessione in una guerra mediatica. 
 
Maduro ha enfatizzato che la banda presidenziale che porta è la stessa del leader della Rivoluzione bolivariana, Hugo Chavez, come dimostrazione della continuità dei principi di indipendenza, ed ha assicurato che è il Potere Popolare il vero presidente del Venezuela. 
 
D'altra parte, ha ringraziato per la presenza delle 94 delegazioni, che assistono questo giovedì alla presa di possesso del mandatario. 
 
Il giuramento si è realizzato presso la CSG in compimento dell'articolo 231 della Costituzione che stabilisce che “il candidato eletto prenderà possesso dell’incarico di Presidente o Presidentessa della Repubblica il dieci gennaio del primo anno del suo periodo costituzionale, mediante giuramento dinanzi l'Assemblea Nazionale. Se per qualsiasi motivo sopravvenuto il Presidente o Presidentessa della Repubblica non potessero prendere possesso dinanzi l'Assemblea Nazionale, lo faranno dinanzi la Corte Suprema di Giustizia”. 
 
Per il suo nuovo esercizio presidenziale, Maduro è stato eletto col 67,84% dei voti, nei suffragi realizzati il 20 maggio 2018. 
 
Ig/odf