Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Cuba è impegnata nei suoi propri sforzi per far avanzare lo sviluppo

L'Avana, 19 apr (Prensa Latina) Cuba intende affrontare con i propri sforzi compiti essenziali per il suo sviluppo, ha detto oggi il primo segretario del Partito Comunista di Cuba (PCC), Miguel Díaz-Canel.

Lo scopo è farlo nel più breve tempo possibile e con la minore dipendenza esterna, ha detto nel suo primo intervento dopo aver assunto la dirigenza del partito, che lo pone come il massimo leader della nazione caraibica, di cui è il capo di Stato.

Con tali premesse, Díaz-Canel ha affermato che il suo paese intende produrre il cibo di cui ha bisogno e di cui importa una buona parte.
Sviluppare anche il potenziale turistico, raggiungere l'efficienza nel processo di investimento, affrontare le sfide energetiche, le richieste del mercato interno e aumentare la qualità dei servizi alla popolazione.

Ha assicurato che il progetto politico cubano è nuovo e stimolante nonostante l'ostilità degli Stati Uniti.

Allo stesso tempo, ha riconosciuto che i risultati economici degli ultimi cinque anni non erano quelli previsti. Sarebbe imperdonabile non correggere gli errori; abbiamo rettificato ed è essenziale continuare a farlo, ha detto.

Díaz-Canel ha aggiunto che, nonostante le difficoltà, l'economia ha fatto progressi e ha mostrato potenziale.

Cuba ha dimostrato come le politiche pubbliche, la gestione del governo, la partecipazione degli scientifici e delle persone possano dare risultati di fronte alla pandemia della COVID-19, ha detto.

La forza principale è l'unità, tutto ciò che ci unisce. Difenderemo l'unità senza discriminazioni, senza dare spazio a pregiudizi o dogmi, ha dichiarato.

Considera che la continuità generazionale fa parte di quell'unità e sollecita a distinguere i giovani come responsabili delle trasformazioni in atto.

Il primo segretario del PCC ha affermato che il compito principale del Partito è la difesa della rivoluzione e del socialismo per "creare un mondo più equanime, imparziale e giusto".

Ig/ool