Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Le banche venezuelane interromperanno le operazioni a causa della riconversione valutaria

Caracas, 7 set (Prensa Latina) La Soprintendenza alle Istituzioni del Settore Bancario (Sudeban) del Venezuela ha annunciato oggi la cessazione delle attività il 30 settembre e il 1° ottobre a causa degli adeguamenti inerenti alla riconversione monetaria.

Il sovrintendente Antonio Morales ha indicato che devono essere garantiti tutti i sistemi di pagamento elettronico, "tranne il momento in cui entriamo in un blackout", ha detto.

Parlando a Unión Radio, il sovrintendente ha indicato che le banconote corrispondenti al nuovo corso monetario saranno consegnate alla banca la prossima settimana.

La Banca Centrale del Venezuela (BCV) ha annunciato all'inizio di agosto l'entrata in vigore a partire dal 1° ottobre di una nuova riconversione valutaria e l'implementazione del bolivar digitale, che rimuoverà sei zeri dalla valuta nazionale.

A partire dalla modifica della scala, qualsiasi importo attualmente riflesso nella valuta venezuelana sarà diviso per un milione, al fine di facilitarne l'uso essendo espresso in importi più semplici, che non influiranno sul suo valore, ha riferito la BCV in una dichiarazione.

Questo processo di riconversione monetaria è supportato dall'approfondimento e dallo sviluppo dell'economia digitale in Venezuela e costituisce un passo necessario in un momento in cui il paese inizia il percorso di ripresa economica, ha affermato l'ente emittente.

Al riguardo, ha sottolineato che il provvedimento mira a contrastare la crisi prodotta dal brutale attacco all'economia venezuelana e dall'applicazione criminale del blocco economico e finanziario da parte del governo degli Stati Uniti.

Parimenti, il tasso di cambio di riferimento sarà quello determinato dal Sistema dei Mercati dei Cambi e sarà calcolato a partire dalle operazioni di compravendita di valuta effettuate da persone fisiche e società, tramite gli sportelli di cambio degli enti bancari.

La BCV ha affermato che la trasformazione della moneta nazionale nel suo formato digitale, il suo utilizzo e divulgazione attraverso mezzi di pagamento elettronici nuovi ed esistenti, consentirà di progredire nella costruzione di una visione moderna della moneta nelle transazioni quotidiane.

Faciliterà anche una maggiore connessione della popolazione con il suo marchio monetario, nonostante i continui attacchi esterni e processi speculativi indotti nel sistema economico e ridurranno i costi di transazione nell'economia, ha affermato l'istituto bancario.

La Banca Centrale del Venezuela ha sottolineato che insieme al governo nazionale proteggerà e garantirà la sovranità monetaria al fine di promuovere la ripresa economica.

Ig/wup