Articles

Il governo venezuelano si è rafforzato dopo il fallimento del referendum di revocazione

Caracas, 27 gen (Prensa Latina) La mancata raccolta delle firme per un eventuale referendum presidenziale consolida oggi il governo e la rivoluzione bolivariana, ha assicurato il primo vicepresidente del Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV), Diosdado Cabello.

"Il popolo si rafforza, il presidente Nicolás Maduro e la Rivoluzione si rafforzano", ha dichiarato il leader del partito durante una valutazione del processo svolto il giorno prima su richiesta dell'opposizione di revocare il mandato del capo di Stato.

Ha annunciato che circa 40.000 persone avrebbero firmato mercoledì, nella giornata organizzata dal Consiglio Elettorale Nazionale (CNE), secondo il parere dei testimoni del PSUV che hanno partecipato.

Finora, il corpo elettorale non ha rilasciato una dichiarazione ufficiale sul numero di persone che sono venute a firmare e il cui esito determinerebbe se il referendum di revoca contro Maduro sia stato approvato o meno.

Gli analisti affermano che, vista la scarsa partecipazione degli elettori ai seggi in tutto il paese, è molto difficile per loro aver raggiunto la cifra di oltre quattro milioni (il 20% dell'elettorato) necessaria per approvare questa iniziativa.

Cabello ha ricordato all'opposizione che la richiesta è già scaduta, perché secondo la Costituzione questa proposta può essere presentata solo una volta e ha dichiarato che la destra non governerà mai più il paese.

Ig/ycv