Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

I centri accademici e culturali a Cuba evocano l'eredità di Fidel Castro

L'Avana, 12 ago (Prensa Latina) Le istituzioni accademiche e culturali a Cuba oggi ricordano l'impronta dello storico leader della Rivoluzione dell'isola, Fidel Castro, perché domani sarà il 96° anniversario della sua nascita.

Il Centro Nacional de Escuelas de Arte ha alluso al ruolo di primo piano svolto dal defunto leader all'istruzione ed ha evocato il suo discorso, pronunciato durante la cerimonia di chiusura del Congresso di Pedagogia del 2003, al Teatro Karl Marx il 7 febbraio 2003.

In quell'occasione Fidel Castro ha assicurato: "Ho sempre pensato che l'educazione sia uno dei compiti più nobili e umani a cui qualcuno può dedicare la propria vita. Senza di questa non c'è scienza, non c'è arte, non ci sono le lettere; non ci sarebbe produzione né economia, né salute, né benessere (...)".

La Casa del Alba Cultural propone in omaggio la mostra Fidel en la Memoria, coordinata congiuntamente con la Fototeca de Cuba e presentata dalle pagine dei social network di questa entità della capitale, a partire dalle 15:00 (ora locale) di questo venerdì.

Il Consiglio Nazionale delle Arti Plastiche ha indicato la presenza, la grandezza e la forza dell'avvocato e statista nell'opera di personalità illustri e maestri della disciplina come Servando Cabrera, Pedro de Oraá, Raúl Martínez e Carmelo González.

Ig/dgh