Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Più di cinque mila persone sono morte nel Mediterraneo nel 2016

Nazioni Unite, 6 gen (Prensa Latina) L'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) segnalò oggi che circa 5100 persone persero la vita nel 2016 nel tentativo di arrivare in Europa via Mare Mediterraneo, una cifra senza precedenti. 

 
Secondo l'agenzia integrata al sistema delle Nazioni Unite, la quantità di rifugiati ed emigranti morti o scomparsi potrebbero aumentare quando si divulgheranno i dati di dicembre. 
 
Il direttore generale dell'OIM, William Lacy Swing, notò a proposito della notizia preliminare che si tratta di una tragedia, davanti alla quale ha esatto ai governi europei una risposta integrale. 
 
Urgono forme più creative per garantire un flusso sicuro, legale ed ordinato di emigranti che includa visti di lavoro, riunificazione familiare ed il conferimento dello status di protezione temporanea, sottolineò. 
 
D’accordo con l'OIM, almeno 363348 persone approdarono per via marittima in Europa durante il 2016, la maggioranza attraverso Italia e Grecia. 
 
L'ONU fa un appello affinché si risponda alle cause che originano il movimento senza precedenti di esseri umani, uno scenario attribuito ai conflitti ed alle crisi presenti nel Medio Oriente, il nord Africa e zone dell'Asia. 
 
Ig/wmr